A.2 - Creazione di un portale web transfrontaliero 'rischi naturali'

Parternariato e coordinatore

Regione autonoma Valle d'Aosta, Regione Piemonte, Provincia di Cuneo, Regione Liguria, Région Rhône-Alpes, DREAL Rhône-Alpes, Canton du Valais, Région PACA, DREAL Provence-Alpes-Côte d'Azur, Conseil Géneral des Alpes Maritimes, Conseil Géneral de Haute Savoie, Conseil Géneral de Savoie, Provincia di Imperia.

Coordinatore: Enrico Bonansea - ARPA Piemonte
email: e.bonansea@arpa.piemonte.it

Obiettivi

L'attività si pone come obiettivo la realizzazione di un portale web transfrontaliero finalizzato a garantire un punto di accesso unico per tutte le informazioni inerenti le differenti tematiche nel campo dei rischi naturali trattate dal progetto strategico, con la possibilità di estendere, in futuro, la concentrazione e la diffusione delle informazioni sui rischi naturali attualmente non trattati dal progetto, in modo da costituire un riferimento unico per la problematica dei rischi nell'area di cooperazione transfrontaliera. Il portale web transfrontaliero RiskNat si configura come un portale specialistico o verticale sul tema dei rischi naturali nell'area dell'Euro Regione Alpi-Mediterraee rivolto verso una ampia comunità costituita dagli enti partner del progetto, da altri enti della pubblica amministrazione italo-francese non direttamente coinvolti ma interessati ad una vista organica del tema dei rischi, da enti di ricerca e dai cittadini. Attraverso il portale sarà possibile accedere mediante canali tematici definiti alle diverse tipologie di contenuti informativi realizzati dalle diverse azioni del progetto quali ad esempio:

  • documenti e relazioni tecniche scientifiche (valorizzando risultati sia del progetto Risknat sia dei risultati dei progetti precedenti ed in corso su tematiche analoghe)
  • servizi informativi geografici (web GIS services organizzati in logica di geoportale)
  • dati in scarico
  • servizi di analisi e previsione meteorologica
  • novità e calendario eventi
  • raccolte di link a siti esterni di interesse per la tematica

La realizzazione e l'utilizzo del portale vuole offrire ai partner e agli utenti esterni diversi vantaggi:

  • migliore e più efficace comunicazione tra i soggetti
  • accesso all'informazione ed efficacia comunicativa verso gli utenti finali
  • gestione unificata ed in tempo reale degli accessi ai servizi anche se erogati da sistemi e infrastrutture distribuite
  • visione unitaria ed integrata delle valutazioni sullo stato dei rischi naturali del territorio transfrontaliero, con attenzione all'interdipendenza dei fenomeni
  • accrescimento della consapevolezza individuale rispetto alla problematica dei rischi naturali.

Descrizione delle azioni

La realizzazione dell 'attività prevede uno sviluppo sull'intera durata del progetto attraverso più fasi temporalmente distinte. In termini schematici il portale risknat sarà costituito da:

  • una piattaforma di cooperazioe transfrontaliera finalizzata a garantire una visione integrata delle conoscenze, dei progetti e delle iniziative nel campo dei rischi naturali (A.2.1);
  • più componenti di servizi applicativi finalizzati a garantire su canali pubblici o riservati l'accesso a dati ed informazioni, quali ad esempio quelli sui dati cartografici o quelli inerenti gli aspetti di previsione idrometeorologica (A.2.1);
  • una componente generale finalizzata a presentare obiettivi, azioni e risultati del progetto e a garantire attraverso canali riservati la comunicazione e l'interscambio di dati e documenti fra partner del progetto (A.2.3).

A.2.1 - Piattaforma di sostegno e di valorizzazione della componente transfrontaliera a destinazione degli attori del territorio

L'obiettivo di questa azione è rendere accessibile attraverso il portale i risultati dell'insieme delle azioni di collaborazione, terminate o in corso, concernenti i rischi naturali sul dominio transfrontaliero. Tale piattaforma è da intendersi come luogo di raccolta e sintesi organizzata d'informazione sui rischi naturali: documenti, schede sintetiche, indicazioni e link a servizi o siti specifici. Per i progetti terminati ciò implicherà l'alimentazione di una base dati, nella quale descrivere la natura dei relativi risultati in una prospettiva orientata all'utilizzatore finale, e di proporre una interfaccia di accesso e consultazione che consenta di identificare rapidamente le risorse pertinenti e di accedere direttamente alle informazioni desiderate se disponibili in linea. Per i progetti semplici sulla tematica dei rischi naturali che saranno realizzati nel medesimo periodo del progetto strategico, si procederà all'organizzazione e al collegamento verso le pagine descrittive dell'attività e dei risultati al fine di favorire le sinergie (scambio di informazioni, coordinamento delle tempistiche di produzione&.). Nell'ambito dell'attività si procederà inoltre all'analisi, progettazione ed allestimento delle componenti architetturali per la realizzazione dei servizi applicativi (servizi geografici, meteorologici etc). Un aspetto fondamentale dell'analisi per la corretta organizzazione e dimensionamento dell'architettura sarà rappresentato dalla definizione della tipologia e dalla quantità dei contributi che verranno realizzati nelle diverse azioni del progetto da parte dei diversi partner e che dovranno trovare integrazione: a tale fine tale fase richiederà il contributo attivo di tutti i partner del progetto strategico.

A.2.2 - Realizzazione servizi applicativi sviluppati dai gruppi di lavoro transfrontalieri (servizi informativi geografici, servizi meteo etc)

Questa fase mira a realizzare una prima componente di condivisione delle informazioni spaziali gestite dai diversi partner e dei dati e dei servizi informativi geografici realizzati nell'ambito delle diverse azioni del progetto strategico, secondo gli indirizzi di interoperabilità definiti dalla Direttiva INSPIRE. Le basi dati disponibili presso le diverse strutture dovranno quindi essere organizzate (e rese preliminarmente disponibili in formato digitale) facendo riferimento agli standards comuni individuati. Pur trattandosi di un processo complesso ed in larga misura condizionato da fattori esterni non direttamente governabili dagli attori del progetto (evoluzione delle normative di recepimento nazionale della Direttiva, quadro di riferimento organizzativo delle competenze attribuite ai singoli livelli delle pubbliche amministrazioni locali francesi e italiane, continuo sviluppo delle specifiche e degli standard tecnologici definiti dalla fase implementativa della Direttiva), il progetto RiskNat costituisce un'occasione di sperimentazione e applicazione reale degli indirizzi di INSPIRE di assoluta rilevanza. Obiettivo di questa fase è quindi quello di costituire un primo nucleo di servizi di geoportale finalizzati a garantire fruibilità ed usabilità su scala transfrontaliera delle informazioni disponibili. In tale ottica il geoportale intende costituire il punto di accesso singolo a risorse geospaziali distribuite e rese fruibili dai diversi partner attraverso un architettura orientata ai servizi (SOA - Service Oriented Architecture).

La fase prevede pertanto più attività:

  • il censimento, l'organizzazione la caratterizzazione dei dati e dei servizi informativi geografici disponibili presso i vari enti
  • la digitalizzazione e l'organizzazione, facendo riferimento a standards comuni, delle informazioni geografiche disponibili o derivanti da specifiche azioni del progetto
  • la realizzazione o l'integrazione di cataloghi di metadati funzionali alla ricerca ed accesso a dati e servizi
  • la condivisione o la realizzazione di servizi di consultazione WebGIS dei dati inerenti processi di instabilità dei versanti, processi fluvio-torrentizi, valanghe, sismicità etc. con funzioni di navigazione, interrogazione, ricerca e gestione di scala
  • la realizzazione di servizi statici o dinamici di download di dati
  • la realizzazione di servizi di ricerca geospaziale basati su toponomastica e località geografiche (gazetteer)
  • la condivisione di un servizio webGIS 3D per la rappresentazione tridimensionale del territorio e dei rischi naturali a partire dai dati tematici, altimetrici, fotografici, satellitari resi fruibili dai vari partner di progetto
  • lo sviluppo sperimentale di servizi basati sulle specifiche di interoperabilità adottate a livello comunitario (WMS- WFS) per la consultazione contestuale ed integrata dei differenti map services prodotti dai differenti partner.

A.2.3 - Dominio internet di divulgazione - Sito istituzionale di progetto

Il sito web istituzionale del progetto strategico sarà finalizzato a:

  • illustrare il progetto esplicitandone i partner, l'articolazione, gli obiettivi, le ricadute ecc.;
  • mettere in evidenza i principali risultati del progetto (dati, documenti, servizi realizzati, ...);
  • informare circa le attività e gli appuntamenti del progetto stesso e delle iniziative (altri progetti, conferenze, formazioni, ecc...) connesse al presente progetto.

Il sito verrà realizzato in modalità CMS (Content Manaqgment System) ed ogni partner sarà tenuto a partecipare all'inserimento delle informazioni che gli competono. Il sito istituzionale comprenderà una componente ad accesso riservato per i partner del progetto funzionale al lavoro di gruppo: facilitare lo scambio di materiale tra i partner, la raccolta dei documenti necessari per la predisposizione dei report e delle rendicontazioni, la programmazione delle attività, ecc...

Descrizione attività svolte

Essendo il progetto molto articolato e complesso, al fine di permettere un corretto monitoraggio dell'avanzamento di tutte le attività, sono stati pubblicati nella sezione Attività A.1 - Coordinamento e pilotaggio del progetto strategico, a fondo pagina, i rapporti di avanzamento di tutte le attività, con i risultati e le schede descrittive per ogni azione.

Consulta i rapporti di avanzamento delle attività di progetto.

Prodotti dell'attività

Fondo Europeo di Sviluppo Regionale Alcotra - Insieme oltre i confini Governo italiano Regione Valle d'Aosta Regione Piemonte Rhône-Alpes Dreal Rhône-Alpes
Provincia di Imperia Regione Liguria Région Paca Provincia di Cuneo Conséil Général Alpes Maritimes Dreal PACA
Conseil Général de la Savoie Conseil Général de Haute-Savoie Canton du Valais Bureau de Recherches Géologiques et Minières Centre Méditerranéen de l'Environnement Provincia di Torino