Agenda

Agenda Spazio fluviale Spazio alpino - River Basin Agenda

Agenda

Acronimo / Riferimento

Agenda

Titolo

Agenda Spazio fluviale Spazio alpino - River Basin Agenda

Durata

2003 - 2006

Programma

Interreg IIIB Spazio Alpino

Riassunto

L'aumento della pressione esercitata da diversi utilizzi e la crescita della vulnerabilità nelle vallate alpine hanno indotto i gestori ed i ricercatori dei sei Paesi alpini a riflettere insieme su nuove strategie per una protezione sostenibile contro le piene. Il progetto europeo "Agenda Spazio fluviale Alpino" è sotto l'egida del Ministero Bavarese per l'Ambiente, la Salute e la Protezione dei consumatori.

A seguito di importanti lavori preliminari iniziati nel 2001, il progetto è stato adottato all'inizio del 2003. Esso si integra nella priorità 3 della misura 3 del programma Interreg III B "Spazio Alpino" - "Cooperazione nel campo dei rischi naturali". Esso è anche partner di "Rivers need space", una iniziativa quadro per i progetti europei di prevenzione e protezione contro le piene.

Le nuove direttive e raccomandazioni, come Agenda 21, la Convenzione alpina e la Direttiva Quadro Europea sull'Acqua, ma anche il cambiamento di valori nella società, esigono un nuovo orientamento verso una protezione più sostenibile contro le piene. In altri termini, una moderna protezione contro le piene non deve considerare solo gli aspetti economici ma parimenti gli aspetti ecologici e sociali. Attraverso la messa in opera di sinergie, la gestione dell'ambiente fluviale può permettere di trovare soluzioni efficaci nel campo della protezione contro le piene, dell'ecologia di idrosistemi fluviali e degli spazi ricreativi e del tempo libero, delle soluzioni accettate e sostenute dagli attori dell'ambiente fluviale.

Parole chiave

Ambiente fluviale, Arco alpino, Gestione integrata, Pianificazione, Siti pilota, Modellizzazione, Raccomandazioni

Capofila

Ministero di Stato dell'ambiente, della sanità e della tutela dei consumatori della Baviera, Sezione Acque di primordine (Ambienti fluviali di studio: Tiroler Ache e Saalach)

Partner

Austria
  • Regione Tirolo, Sezione Gestione delle acque(Ambienti fluviali di studio: Großache)
  • Regione Salisburgo, Sezione Gestione delle acque (Ambienti fluviali di studio: Saalach)
  • Regione Carinzia, Sezione Gestione delle acque(Ambienti fluviali di studio: Gurk e Möll)
  • Regione Stiria, Sezione Gestione delle acque (Ambienti fluviali di studio: Mur e Raab)
Italia
  • Provincia Autonoma di Bolzano - Alto Adige, Ripartizione Opere idrauliche (Ambienti fluviali di studio: Isarco ed Aurino)
  • Comune di Budoia - Friuli(Ambienti fluviali di studio: Artugna)
Francia
  • ZABR - Zone Atelier Bassin du Rhône/Area sperimentalebacino del Rodano(Ambienti fluviali di studio: Rodano e Drôme)
Slovenia
  • Repubblica di Slovenia, Ministero dell'ambiente e della pianificazione territoriale(Ambienti fluviali di studio: Mura)
Svizzera
  • EAWAG - L'Istituto per la Ricerca sulle Acque nel Settore dei Politecnici Federali(Ambienti fluviali di studio: Rodano)

Contatti

Dipl.-Ing. Dipl.-Forstwirt Stefan Thums
Ministero bavarese dell'ambiente, salute e tutela dei consumator
Rosenkavalierplatz 2
D-81925 München
Tel.: 0049/(0)89/9214-00
E-mail: flussraumagenda@alpenforschung.de

Bilancio totale del progetto

3.314.985 €

Quota FEDER (€)

1.390.200 €

Quota FEDER (%)

42%

Subappaltatori

  • Alpenforschungsinstitut GmbH - Garmisch-Partenkirchen
  • Freiland Umweltconsulting - Wien
  • REVITAL ecoconsult - Nussdorf-Deban

Coordinamento

Ministero di Stato dell'ambiente, della sanità e della tutela dei consumatori della Baviera

Regioni coinvolte

Rhône-Alpes, Vallese (cantone)

Territori studiati

Alpes-de-Haute-Provence (04), Hautes-Alpes (05), Alpes Maritimes (06), Isère (38), Savoie (73), Haute-Savoie (74), Var (83), Alessandra, Asti, Biella, Cuneo, Novara, Torino, Verbano-Cusio-Ossola, Vercelli, Genova, Imperia, La Spezia, Savona, Vallese

Località di studio

Studi in siti pilota su 10 corsi d'acqua di valli alpine o montani :

- Baviera (Saalach, Tiroler Achen)
- Sud - Tirolo (Ahr, Eisack)
- Francia (Drôme, Rhône)
- Friuli (Artugna)
- Carinzia (Gurk, Möll)
- Salzbourg (Saalach)
- Slovenia (Mur)
- Styre (Raab, Mur)
- Svizzera (Rhône)
- Tirolol (Grossache / Tiroler Achen)

Tipi di rischi

Alluvioni

Tematiche

Pianificazione del territorio, Conoscenza dei fenomeni, Educazione ai rischi, Valutazione dei rischi, Gestione integrata, Informazione preventiva, Opere di protezione, Previsione dei rischi, Ritorno di esperienza, Siti pilota, Sistemi di allarme

Obiettivi

L'agenda Spazio fluviale Spazio alpino si è fissata i seguenti obbiettivi :

- l'intenso scambio di conoscenze e di esperienze nell'ambito di regolari riunioni di lavoro concernenti la gestione dell'ambiente fluviale nei paesi alpini : Baviera, Francia, Italia, Austria, Svizzera e Slovenia,

- un confronto comune sui metodi, il contenuto e i compiti della gestione dell'ambiente fluviale,

- l'acquisizione di esperienze pratiche di gestione dell'ambiente fluviale attraverso i siti pilota,

- la presentazione di esempi di riferimento di siti pilota e paesi partner,

- la formulazione di raccomandazioni comuni condivise da tutti i partner per una gestione dell'ambiente fluviale nello spazio alpino orientata al futuro.

L'Agenda Spazio fluviale deve fornire impulsi e suggerimenti tendenti a mettere in opera nel modo più intenso e consapevole la gestione dell'ambiente fluviale secondo le modalità proposte, allo scopo di risolvere i problemi in sospeso, ovvero la protezione contro le piene, l'ecologia degli idrosistemi fluviali e lo sviluppo territoriale.

Metodologia

  • Lavoro sugli apporti strategici per un concetto di "gestione dell'ambiente fluviale"
  • Messa in opera di misure pilota
  • Organizzazione di tre conferenze transnazionali (discussione sullo stato di avanzamento e scambio su ogni progetto disponibile sull'ambiente fluviale)

Risultati

Basandosi sulle 3 conferenze e sugli scambi di esperienze fra i partner, differenti supporti riassumono i concetti base, i modelli e gli studi dettagliati nei diversi siti pilota (vedi pubblicazioni). In particolare, le pubblicazioni si rivolgono sia a specialisti che ad un pubblico di persone interessate e devono permettere il trasferimento di conoscenze alla fine del progetto.

Questi risultati rappresentano un contributo importante per la messa in opera della gestione dell'acqua e della Direttiva Quadro Europea sull'Acqua nel contesto della Convenzione alpina. Ci si può attendere inoltre che la gestione dell'ambiente fluviale sia in futuro maggiormente correlata con le procedure di Agenda 21. Il progetto Agenda fluviale Spazio alpino apporta a questo riguardo degli elementi innovativi.

Documenti

  • Sito web (in tedesco ed inglese) con accesso ai differenti  supporti (in italiano) che riassumono i concetti base, i modelli e gli studi dettagliati nei diversi siti pilota
  • Rapporto di presentazione dei risultati : A : Introduzione ; B : Piano di gestione dell'ambiente fluviale ; C : Guida delle buone pratiche
  • Documento indice : "Modello ed esempi per uno sviluppo sostenibile degli ambienti fluviali nell'Arco Alpino"
  • Flyers : Presentatione del progetto, Corsi d'acqua « modello », Riassunto dei concetti
  • Atti delle 3 conferenzeLavori sul tema della gestione dell'ambiente fluviale nell'Arco alpino
  • Esposizione itinerante comprendente 15 poster illustranti i principi di gestione dell'ambiente fluviale e presentanti i siti pilota

Tipi di prodotti

Attività di seminario, Cartografia, Guida metodologica, Modellazione numerica, Sito web

Produzione scientifica

Produzione di conoscenze regionali e locali, Produzione di conoscenze pratiche ed operative

Utenti

Gestori, eletti, scienziati, cittadini interessati

Ripercussioni

n.c.

Pubblicazioni e comunicazioni

n.c.

Pagine / siti web

Sito del progetto (in tedesco ed in inglese)

Presentazione del progetto (in inglese)

Presentazione del progetto sul sito della Prefettura della regione Rhône-Alpes (estratto del catalogo dei progetti Interreg III B Spazio Alpino in francese)
Agenda

Acronimo / Riferimento

Agenda

Titolo

Agenda Spazio fluviale Spazio alpino - River Basin Agenda

Durata

2003 - 2006

Programma

Interreg IIIB Spazio Alpino

Riassunto

L'aumento della pressione esercitata da diversi utilizzi e la crescita della vulnerabilità nelle vallate alpine hanno indotto i gestori ed i ricercatori dei sei Paesi alpini a riflettere insieme su nuove strategie per una protezione sostenibile contro le piene. Il progetto europeo "Agenda Spazio fluviale Alpino" è sotto l'egida del Ministero Bavarese per l'Ambiente, la Salute e la Protezione dei consumatori.

A seguito di importanti lavori preliminari iniziati nel 2001, il progetto è stato adottato all'inizio del 2003. Esso si integra nella priorità 3 della misura 3 del programma Interreg III B "Spazio Alpino" - "Cooperazione nel campo dei rischi naturali". Esso è anche partner di "Rivers need space", una iniziativa quadro per i progetti europei di prevenzione e protezione contro le piene.

Le nuove direttive e raccomandazioni, come Agenda 21, la Convenzione alpina e la Direttiva Quadro Europea sull'Acqua, ma anche il cambiamento di valori nella società, esigono un nuovo orientamento verso una protezione più sostenibile contro le piene. In altri termini, una moderna protezione contro le piene non deve considerare solo gli aspetti economici ma parimenti gli aspetti ecologici e sociali. Attraverso la messa in opera di sinergie, la gestione dell'ambiente fluviale può permettere di trovare soluzioni efficaci nel campo della protezione contro le piene, dell'ecologia di idrosistemi fluviali e degli spazi ricreativi e del tempo libero, delle soluzioni accettate e sostenute dagli attori dell'ambiente fluviale.

Parole chiave

Ambiente fluviale, Arco alpino, Gestione integrata, Pianificazione, Siti pilota, Modellizzazione, Raccomandazioni

Capofila

Ministero di Stato dell'ambiente, della sanità e della tutela dei consumatori della Baviera, Sezione Acque di primordine (Ambienti fluviali di studio: Tiroler Ache e Saalach)

Partner

Austria
  • Regione Tirolo, Sezione Gestione delle acque(Ambienti fluviali di studio: Großache)
  • Regione Salisburgo, Sezione Gestione delle acque (Ambienti fluviali di studio: Saalach)
  • Regione Carinzia, Sezione Gestione delle acque(Ambienti fluviali di studio: Gurk e Möll)
  • Regione Stiria, Sezione Gestione delle acque (Ambienti fluviali di studio: Mur e Raab)
Italia
  • Provincia Autonoma di Bolzano - Alto Adige, Ripartizione Opere idrauliche (Ambienti fluviali di studio: Isarco ed Aurino)
  • Comune di Budoia - Friuli(Ambienti fluviali di studio: Artugna)
Francia
  • ZABR - Zone Atelier Bassin du Rhône/Area sperimentalebacino del Rodano(Ambienti fluviali di studio: Rodano e Drôme)
Slovenia
  • Repubblica di Slovenia, Ministero dell'ambiente e della pianificazione territoriale(Ambienti fluviali di studio: Mura)
Svizzera
  • EAWAG - L'Istituto per la Ricerca sulle Acque nel Settore dei Politecnici Federali(Ambienti fluviali di studio: Rodano)

Contatti

Dipl.-Ing. Dipl.-Forstwirt Stefan Thums
Ministero bavarese dell'ambiente, salute e tutela dei consumator
Rosenkavalierplatz 2
D-81925 München
Tel.: 0049/(0)89/9214-00
E-mail: flussraumagenda@alpenforschung.de

Bilancio totale del progetto

3.314.985 €

Quota FEDER (€)

1.390.200 €

Quota FEDER (%)

42%

Subappaltatori

  • Alpenforschungsinstitut GmbH - Garmisch-Partenkirchen
  • Freiland Umweltconsulting - Wien
  • REVITAL ecoconsult - Nussdorf-Deban

Coordinamento

Ministero di Stato dell'ambiente, della sanità e della tutela dei consumatori della Baviera

Regioni coinvolte

Rhône-Alpes, Vallese (cantone)

Territori studiati

Alpes-de-Haute-Provence (04), Hautes-Alpes (05), Alpes Maritimes (06), Isère (38), Savoie (73), Haute-Savoie (74), Var (83), Alessandra, Asti, Biella, Cuneo, Novara, Torino, Verbano-Cusio-Ossola, Vercelli, Genova, Imperia, La Spezia, Savona, Vallese

Località di studio

Studi in siti pilota su 10 corsi d'acqua di valli alpine o montani :

- Baviera (Saalach, Tiroler Achen)
- Sud - Tirolo (Ahr, Eisack)
- Francia (Drôme, Rhône)
- Friuli (Artugna)
- Carinzia (Gurk, Möll)
- Salzbourg (Saalach)
- Slovenia (Mur)
- Styre (Raab, Mur)
- Svizzera (Rhône)
- Tirolol (Grossache / Tiroler Achen)

Tipi di rischi

Alluvioni

Tematiche

Pianificazione del territorio, Conoscenza dei fenomeni, Educazione ai rischi, Valutazione dei rischi, Gestione integrata, Informazione preventiva, Opere di protezione, Previsione dei rischi, Ritorno di esperienza, Siti pilota, Sistemi di allarme

Obiettivi

L'agenda Spazio fluviale Spazio alpino si è fissata i seguenti obbiettivi :

- l'intenso scambio di conoscenze e di esperienze nell'ambito di regolari riunioni di lavoro concernenti la gestione dell'ambiente fluviale nei paesi alpini : Baviera, Francia, Italia, Austria, Svizzera e Slovenia,

- un confronto comune sui metodi, il contenuto e i compiti della gestione dell'ambiente fluviale,

- l'acquisizione di esperienze pratiche di gestione dell'ambiente fluviale attraverso i siti pilota,

- la presentazione di esempi di riferimento di siti pilota e paesi partner,

- la formulazione di raccomandazioni comuni condivise da tutti i partner per una gestione dell'ambiente fluviale nello spazio alpino orientata al futuro.

L'Agenda Spazio fluviale deve fornire impulsi e suggerimenti tendenti a mettere in opera nel modo più intenso e consapevole la gestione dell'ambiente fluviale secondo le modalità proposte, allo scopo di risolvere i problemi in sospeso, ovvero la protezione contro le piene, l'ecologia degli idrosistemi fluviali e lo sviluppo territoriale.

Metodologia

  • Lavoro sugli apporti strategici per un concetto di "gestione dell'ambiente fluviale"
  • Messa in opera di misure pilota
  • Organizzazione di tre conferenze transnazionali (discussione sullo stato di avanzamento e scambio su ogni progetto disponibile sull'ambiente fluviale)

Risultati

Basandosi sulle 3 conferenze e sugli scambi di esperienze fra i partner, differenti supporti riassumono i concetti base, i modelli e gli studi dettagliati nei diversi siti pilota (vedi pubblicazioni). In particolare, le pubblicazioni si rivolgono sia a specialisti che ad un pubblico di persone interessate e devono permettere il trasferimento di conoscenze alla fine del progetto.

Questi risultati rappresentano un contributo importante per la messa in opera della gestione dell'acqua e della Direttiva Quadro Europea sull'Acqua nel contesto della Convenzione alpina. Ci si può attendere inoltre che la gestione dell'ambiente fluviale sia in futuro maggiormente correlata con le procedure di Agenda 21. Il progetto Agenda fluviale Spazio alpino apporta a questo riguardo degli elementi innovativi.

Documenti

  • Sito web (in tedesco ed inglese) con accesso ai differenti  supporti (in italiano) che riassumono i concetti base, i modelli e gli studi dettagliati nei diversi siti pilota
  • Rapporto di presentazione dei risultati : A : Introduzione ; B : Piano di gestione dell'ambiente fluviale ; C : Guida delle buone pratiche
  • Documento indice : "Modello ed esempi per uno sviluppo sostenibile degli ambienti fluviali nell'Arco Alpino"
  • Flyers : Presentatione del progetto, Corsi d'acqua « modello », Riassunto dei concetti
  • Atti delle 3 conferenzeLavori sul tema della gestione dell'ambiente fluviale nell'Arco alpino
  • Esposizione itinerante comprendente 15 poster illustranti i principi di gestione dell'ambiente fluviale e presentanti i siti pilota

Tipi di prodotti

Attività di seminario, Cartografia, Guida metodologica, Modellazione numerica, Sito web

Produzione scientifica

Produzione di conoscenze regionali e locali, Produzione di conoscenze pratiche ed operative

Utenti

Gestori, eletti, scienziati, cittadini interessati

Ripercussioni

n.c.

Pubblicazioni e comunicazioni

n.c.

Pagine / siti web

Sito del progetto (in tedesco ed in inglese)

Presentazione del progetto (in inglese)

Presentazione del progetto sul sito della Prefettura della regione Rhône-Alpes (estratto del catalogo dei progetti Interreg III B Spazio Alpino in francese)
Banca dati progetti
Fondo Europeo di Sviluppo Regionale Alcotra - Insieme oltre i confini Governo italiano Regione Valle d'Aosta Regione Piemonte Rhône-Alpes Dreal Rhône-Alpes
Provincia di Imperia Regione Liguria Région Paca Provincia di Cuneo Conséil Général Alpes Maritimes Dreal PACA
Conseil Général de la Savoie Conseil Général de Haute-Savoie Canton du Valais Bureau de Recherches Géologiques et Minières Centre Méditerranéen de l'Environnement Provincia di Torino