CRISTAL

Gestione delle piene attraverso l'integrazione dei sistemi transfrontalieri di previsione e prevenzione sui bacini alpini

CRISTAL

Acronimo / Riferimento

CRISTAL

Titolo

Gestione delle piene attraverso l'integrazione dei sistemi transfrontalieri di previsione e prevenzione sui bacini alpini

Durata

2008 - 2011

Programma

ALCOTRA 2007-2013

Riassunto

Il progetto CRISTAL è incentrato sulla tematica della previsione di piene nei bacini alpini transfrontalieri e trae beneficio da un dispositivo per la stima dei campi di precipitazione in tempo reale, anche in quota, grazie a radar meteorologici in banda X.

Le soluzioni tradizionali (rete a terra) talvolta non rispondono all'esigenza di un sistema operativo di previsione di piena sui bacini alpini principalmente per le seguenti ragioni: (i) i dati sono sparsi o inesistenti su alcuni bacini, (ii) laddove vi sono reti, sono poco rappresentative per la complessità morfologica del contesto considerato che generalmente i pluviometri sono collocati nelle valli. Le reti osservative e d'acquisizione di stime spaziali presentano un evidente interesse per colmare tali carenze.

Le regioni transfrontaliere dell'area Alcotra collaborano da tempo per la soluzione dei problemi comuni, in particolare sulle tematiche che richiedono una gestione congiunta. CRISTAL fa seguito al progetto FRAMEA (Interreg IIIA) e beneficia degli investimenti e delle metodologie acquisite in tale ambito, in particolare sui radar in banda X. Peraltro, la problematica della previsione di piena nel bacino del val Roya era stato abbordato già nel progetto EUROBASSIN (Interreg IIIA).

CRISTAL cercato di sfruttare i risultati precedenti per giungere ad uno strumento operativo comune ai partners francesi ed italiani al fine di integrare i servizi operativi. A tale scopo questo progetto può avvalersi di 2 radar in banda X operativi sul bacino del Roya.

Capofila

It - ARPA Piemonte

Partner

Fr - CEMAGREF - Groupement d'Aix en Provence

Contatti

In Italia:
Stefano BOVO, Roberto CREMONINI, Monica PONZONE (Arpa Piemonte, Dipartimento Servizi Previsionali): Tel. +39 011 19681340 - info.area05@arpa.piemonte.it

In Francia:
- Marc FIQUET (CG06, Service eau et milieu marin, Direction de l'Ecologie et du Développement Durable): Tel. 04 97 18 68 57 - mfiquet@cg06.fr
- Patrick ARNAUD (Irstea, ex CEMAGREF, Aix-en-Provence): Tel : + 33 (0)4 42 66 99 46 - patrick.arnaud@irstea.fr

Bilancio totale del progetto

1.650.000 €

Quota FEDER (€)

1.098.900 €

Quota FEDER (%)

67%

Subappaltatori

Novimet

Hydris-Hydrologie

Coordinamento

ARPA Piemonte / Cemagref Aix

Regioni coinvolte

PACA, Piemonte, Liguria

Territori studiati

Alpes Maritimes (06), Cuneo, Imperia

Località di studio

  1. Bacino transfrontaliero del Fiume Roja
  2. Bacini delle zone frontaliero: Val Vermenagna (département Alpes-Maritimes, regione PACA) e province Cuneo (regione Piemonte)
  3. Bacini del Siagne e delle Paillons (Alpes-Maritimes)

Tipi di rischi

Onde di piena, Alluvioni

Tematiche

Conoscenza dei fenomeni, Gestione di crisi, Previsione dei rischi, Reti di osservazione e di misura, Monitoraggio dei rischi (monitoring), Sistemi di allarme

Obiettivi

CRISTAL si propone di realizzare una medesima metodologia d'allerta sia nel Dipartimento delle Alpi Marittime che nella Provincia di Cuneo. A tale scopo vengono utilizzati stime di precipitazione fornite dai radar in banda X e modelli di previsione di piena.

Metodologia

Il progetto ha obiettivi specific:

  • lo sviluppo di strumenti di previsione delle piene su bacini di piccole-medie dimensioni in ambito alpino basati su sistemi radar meteorologici polarimetrici in banda X, a compensazione a strumentazione in-situ (pluviometri, disdrometri)
  • lo sviluppo di metodi per la determinazione del tipo di precipitazione (pioggia, neve, grandine, eccetera) basati sulle misure da radar polarimetrico
  • l'acquisizione di compétenze specifiche per gli operatori che gestiscono la rete di monitoraggio Arpa Piemonte, che capitalizzerà a tal fine la collaborazione con la CSU (Colorado State University) sulle tematiche di radar meteorologia
  • la messa a punto di una procedura operativa per la ri-collocazione rapida del radar trasportabile in banda X in dotazione ad Arpa Piemonte, per il potenziamento dei sistemi di monitoraggio italo francesi in occasione di allerte meteo-idrologiche in ambito transfrontaliero
  • la realizzazione di sistemi di comunicazione e scambio dati operativi in tempo reale per la stima della precipitazione nelle aree alpine transfrontaliere
  • l'armonizzazione dei processi di stima della previsione di piena tramite la sperimentazione incrociata della modellistica italiana e francese  sulle aree pilota

Documenti

Relazione finale (settembre 2011) sul sito web di ARPA Piemonte

Sito web del progetto [non mantenuto]

Tipi di prodotti

Banca dati, Dati quantitativi, Strumenti, Metodologia, Modellazione numerica, Relazioni scientifiche

Produzione scientifica

Metodologia innovativa, Produzione di conoscenze regionali e locali, Produzione di conoscenze pratiche ed operative

Utenti

In Italia: a precisare

In Francia: Services de Prévision des Crues (SPC), Conseil Général des Alpes Maritimes (CG06), comunità locali, ricercatori in hydrometeorology (Irstea)...

Ripercussioni

Versante francese, lo sviluppo e la diffusione di radar su idrometeorologici Alpi del Sud continuano nel progetto RHYTMME (2008-2013) sostenuto dalla Contrat de Plan Etat-Région PACA (CPER).

Pubblicazioni e comunicazioni

Proceedings :

Bechini R., V.Chandrasekar, R. Cremonini, S. Lim. "Radome attenuation at X-band radar operations". Proceedings of The sixth European Conference on radar in meteorology and hydrology (ERAD 2010), Sibiu, Romania, 6-10 September 2010.

Cremonini R., J. Lavabre, P. Arnaud, M.Fiquet , M. Ponzone, J. Testud, D. Organde. "CRISTAL: a project to manage hydrological risk in alpine areas by x-band polarimetric radar". Proceedings of The sixth European Conference on radar in meteorology and hydrology (ERAD 2010), Sibiu, Romania, 6-10 September 2010.

Cremonini R., L Baldini, E. Gorgucci, V. Romaniello, R.Bechini, V. Campana. "Observations of precipitation with X-band and C-band polarimetric radars in Piedmont region (Italy)", Proceedings of The sixth European Conference on radar in meteorology and hydrology (ERAD 2010), Sibiu, Romania, 6-10 September 2010.

Cremonini R., L. Baldini, R. Bechini, E. Gorgucci, V. Romaniello. Rainfall estimation using X-band polarimetric radar in an Alpine valley. Oral session au Symposium International Weather Radar and Hydrology, des 18-21 Avril 2011, United Kingdom.

Moreau E., R. Cremonini, E. Le Bouar, J. Testud. French-Italian X and C-band dual polarized radar network for monitoring South Alps watersheds. Poster, Symposium International Weather Radar and Hydrology, des 18-21 Avril 2011, United Kingdom.

Organde D., P. Arnaud, S. Diss, J.A. Fine, P. Javelle, E. Moreau, J. Testud. A rainfall-runoff model and a French-Italian X-band radar network for flood forecasting of South Alps watersheds. Poster, Symposium International Weather Radar and Hydrology, des 18-21 Avril 2011, United Kingdom.

Divulgazione:
- Participation au Salon Alpi 365 - Montagna Expo., du 23 au 25 octobre 2009 revient à Turin, au Lingotto Fiere.
- Reportage TV M6 Le 19/45, octobre 2009.
- Article 20 Minutes Nice N° 1868, Un radar pour prévoir les crues des cours d'eau.

Pagine / siti web

CRISTAL

Acronimo / Riferimento

CRISTAL

Titolo

Gestione delle piene attraverso l'integrazione dei sistemi transfrontalieri di previsione e prevenzione sui bacini alpini

Durata

2008 - 2011

Programma

ALCOTRA 2007-2013

Riassunto

Il progetto CRISTAL è incentrato sulla tematica della previsione di piene nei bacini alpini transfrontalieri e trae beneficio da un dispositivo per la stima dei campi di precipitazione in tempo reale, anche in quota, grazie a radar meteorologici in banda X.

Le soluzioni tradizionali (rete a terra) talvolta non rispondono all'esigenza di un sistema operativo di previsione di piena sui bacini alpini principalmente per le seguenti ragioni: (i) i dati sono sparsi o inesistenti su alcuni bacini, (ii) laddove vi sono reti, sono poco rappresentative per la complessità morfologica del contesto considerato che generalmente i pluviometri sono collocati nelle valli. Le reti osservative e d'acquisizione di stime spaziali presentano un evidente interesse per colmare tali carenze.

Le regioni transfrontaliere dell'area Alcotra collaborano da tempo per la soluzione dei problemi comuni, in particolare sulle tematiche che richiedono una gestione congiunta. CRISTAL fa seguito al progetto FRAMEA (Interreg IIIA) e beneficia degli investimenti e delle metodologie acquisite in tale ambito, in particolare sui radar in banda X. Peraltro, la problematica della previsione di piena nel bacino del val Roya era stato abbordato già nel progetto EUROBASSIN (Interreg IIIA).

CRISTAL cercato di sfruttare i risultati precedenti per giungere ad uno strumento operativo comune ai partners francesi ed italiani al fine di integrare i servizi operativi. A tale scopo questo progetto può avvalersi di 2 radar in banda X operativi sul bacino del Roya.

Capofila

It - ARPA Piemonte

Partner

Fr - CEMAGREF - Groupement d'Aix en Provence

Contatti

In Italia:
Stefano BOVO, Roberto CREMONINI, Monica PONZONE (Arpa Piemonte, Dipartimento Servizi Previsionali): Tel. +39 011 19681340 - info.area05@arpa.piemonte.it

In Francia:
- Marc FIQUET (CG06, Service eau et milieu marin, Direction de l'Ecologie et du Développement Durable): Tel. 04 97 18 68 57 - mfiquet@cg06.fr
- Patrick ARNAUD (Irstea, ex CEMAGREF, Aix-en-Provence): Tel : + 33 (0)4 42 66 99 46 - patrick.arnaud@irstea.fr

Bilancio totale del progetto

1.650.000 €

Quota FEDER (€)

1.098.900 €

Quota FEDER (%)

67%

Subappaltatori

Novimet

Hydris-Hydrologie

Coordinamento

ARPA Piemonte / Cemagref Aix

Regioni coinvolte

PACA, Piemonte, Liguria

Territori studiati

Alpes Maritimes (06), Cuneo, Imperia

Località di studio

  1. Bacino transfrontaliero del Fiume Roja
  2. Bacini delle zone frontaliero: Val Vermenagna (département Alpes-Maritimes, regione PACA) e province Cuneo (regione Piemonte)
  3. Bacini del Siagne e delle Paillons (Alpes-Maritimes)

Tipi di rischi

Onde di piena, Alluvioni

Tematiche

Conoscenza dei fenomeni, Gestione di crisi, Previsione dei rischi, Reti di osservazione e di misura, Monitoraggio dei rischi (monitoring), Sistemi di allarme

Obiettivi

CRISTAL si propone di realizzare una medesima metodologia d'allerta sia nel Dipartimento delle Alpi Marittime che nella Provincia di Cuneo. A tale scopo vengono utilizzati stime di precipitazione fornite dai radar in banda X e modelli di previsione di piena.

Metodologia

Il progetto ha obiettivi specific:

  • lo sviluppo di strumenti di previsione delle piene su bacini di piccole-medie dimensioni in ambito alpino basati su sistemi radar meteorologici polarimetrici in banda X, a compensazione a strumentazione in-situ (pluviometri, disdrometri)
  • lo sviluppo di metodi per la determinazione del tipo di precipitazione (pioggia, neve, grandine, eccetera) basati sulle misure da radar polarimetrico
  • l'acquisizione di compétenze specifiche per gli operatori che gestiscono la rete di monitoraggio Arpa Piemonte, che capitalizzerà a tal fine la collaborazione con la CSU (Colorado State University) sulle tematiche di radar meteorologia
  • la messa a punto di una procedura operativa per la ri-collocazione rapida del radar trasportabile in banda X in dotazione ad Arpa Piemonte, per il potenziamento dei sistemi di monitoraggio italo francesi in occasione di allerte meteo-idrologiche in ambito transfrontaliero
  • la realizzazione di sistemi di comunicazione e scambio dati operativi in tempo reale per la stima della precipitazione nelle aree alpine transfrontaliere
  • l'armonizzazione dei processi di stima della previsione di piena tramite la sperimentazione incrociata della modellistica italiana e francese  sulle aree pilota

Documenti

Relazione finale (settembre 2011) sul sito web di ARPA Piemonte

Sito web del progetto [non mantenuto]

Tipi di prodotti

Banca dati, Dati quantitativi, Strumenti, Metodologia, Modellazione numerica, Relazioni scientifiche

Produzione scientifica

Metodologia innovativa, Produzione di conoscenze regionali e locali, Produzione di conoscenze pratiche ed operative

Utenti

In Italia: a precisare

In Francia: Services de Prévision des Crues (SPC), Conseil Général des Alpes Maritimes (CG06), comunità locali, ricercatori in hydrometeorology (Irstea)...

Ripercussioni

Versante francese, lo sviluppo e la diffusione di radar su idrometeorologici Alpi del Sud continuano nel progetto RHYTMME (2008-2013) sostenuto dalla Contrat de Plan Etat-Région PACA (CPER).

Pubblicazioni e comunicazioni

Proceedings :

Bechini R., V.Chandrasekar, R. Cremonini, S. Lim. "Radome attenuation at X-band radar operations". Proceedings of The sixth European Conference on radar in meteorology and hydrology (ERAD 2010), Sibiu, Romania, 6-10 September 2010.

Cremonini R., J. Lavabre, P. Arnaud, M.Fiquet , M. Ponzone, J. Testud, D. Organde. "CRISTAL: a project to manage hydrological risk in alpine areas by x-band polarimetric radar". Proceedings of The sixth European Conference on radar in meteorology and hydrology (ERAD 2010), Sibiu, Romania, 6-10 September 2010.

Cremonini R., L Baldini, E. Gorgucci, V. Romaniello, R.Bechini, V. Campana. "Observations of precipitation with X-band and C-band polarimetric radars in Piedmont region (Italy)", Proceedings of The sixth European Conference on radar in meteorology and hydrology (ERAD 2010), Sibiu, Romania, 6-10 September 2010.

Cremonini R., L. Baldini, R. Bechini, E. Gorgucci, V. Romaniello. Rainfall estimation using X-band polarimetric radar in an Alpine valley. Oral session au Symposium International Weather Radar and Hydrology, des 18-21 Avril 2011, United Kingdom.

Moreau E., R. Cremonini, E. Le Bouar, J. Testud. French-Italian X and C-band dual polarized radar network for monitoring South Alps watersheds. Poster, Symposium International Weather Radar and Hydrology, des 18-21 Avril 2011, United Kingdom.

Organde D., P. Arnaud, S. Diss, J.A. Fine, P. Javelle, E. Moreau, J. Testud. A rainfall-runoff model and a French-Italian X-band radar network for flood forecasting of South Alps watersheds. Poster, Symposium International Weather Radar and Hydrology, des 18-21 Avril 2011, United Kingdom.

Divulgazione:
- Participation au Salon Alpi 365 - Montagna Expo., du 23 au 25 octobre 2009 revient à Turin, au Lingotto Fiere.
- Reportage TV M6 Le 19/45, octobre 2009.
- Article 20 Minutes Nice N° 1868, Un radar pour prévoir les crues des cours d'eau.

Pagine / siti web

Banca dati progetti
Fondo Europeo di Sviluppo Regionale Alcotra - Insieme oltre i confini Governo italiano Regione Valle d'Aosta Regione Piemonte Rhône-Alpes Dreal Rhône-Alpes
Provincia di Imperia Regione Liguria Région Paca Provincia di Cuneo Conséil Général Alpes Maritimes Dreal PACA
Conseil Général de la Savoie Conseil Général de Haute-Savoie Canton du Valais Bureau de Recherches Géologiques et Minières Centre Méditerranéen de l'Environnement Provincia di Torino