DynAval

Dinamica delle valanghe: distacco e interazione flusso / ostacoli

DynAval

Acronimo / Riferimento

DynAval

Titolo

Dinamica delle valanghe: distacco e interazione flusso / ostacoli

Durata

2009 - 2012

Programma

ALCOTRA 2007-2013

Riassunto

Il problema della gestione dei rischioi valanghivo è un problema commune in tutti i territori montani. La cooperazione tra paesi transfrontalieri dell'Arco Alpino permette a tali paesi di confrontarsi e collaborare per l'approfondimento di un problema comune.

Il progetto Dynaval semplice vuole la realizzazione e l'implementazione di siti sperimentali per lo studio delle valanghe, con particolare attenzione alla zona di distacco e di deposito. Il siti sperimentali per lo studio delle valanghe sono da sempre strumenti fondamentali per la comprensione della fisica di tali fenomeni. Dul territorio alpino ne estistono già, per esempio il sito del Col du Lautaret e di Tacconaz in Francia, ed il sito di Vallée de la Sionne in Svizzera.

Il progetto vuole studiare i processi che avengono nelle zone di distacco e di deposito delle valanghe, con lo scopo di approfondire le conoscenze sui volumi di distacco e sulle interazioni flusso valanghio - ostacoli nella zona di arresto, in modo da migliorare le procedure di perimetrazione delle aree esposte a fenomeni valanghivi.

Questo progetto semplice nasce nel quadro del progetto, in quanto con azioni pecifiche potrà fornire importanti dati in materia di rischi valanghivi, ed in particolare sui seguenti argomenti:

  • Linee guida per la progettazione e costruzione delle strutture esposte alle valanghe così come delle opere di protezione;
  • Miglioramento dei sistemi di supporto alla previzione del rischio valanghe attraverso la condivisione transfrontaliera in tempo reale dei dati e dei risultati delle catene di previsione;
  • Distacco artificiale delle valanghe: panorama dei metodi disponibili, valutazione della loro efficacia nei differenti contesti e miglioramento delle procedure operative:
  • Dinamica delle valanghe: analisi sperimentae in situ (siti sperimentali) e modellizazione.

Capofila

Regione Valle d'Aosta

Partner

CEMAGREF (Centre du Machinisme Agricole du Génie Rural des Eaux et des Forêts) UR ETNA (Erosion Torrentielle, Neige et Avalanches)

Osservatore: Service des forêts et du paysage du canton du Valais

Contatti

  • In Italia: Valerio SEGOR (Directeur de la Direction de l'aménagement hydrogéologique et des bassins de montagne), Tel. 0039 0165 276601 - Email : v.segor@regione.vda.it
  • In Francia: Florence NAAIM (Cemagref ETNA), Tél. (33) 4 76 76 27 09, florence.naaim@cemagref.fr

Bilancio totale del progetto

1.641.390 €

Quota FEDER (€)

1.093.165 €

Quota FEDER (%)

67%

Subappaltatori

Politecnico di Torino, Università degli Studi di Torino, Di.Va.P.R.A

Coordinamento

Regione Valle d'Aosta

Regioni coinvolte

Rhône-Alpes, PACA, Valle d'Aosta

Territori studiati

Hautes-Alpes (05), Isère (38), Haute-Savoie (74), Valle d'Aosta (regione)

Località di studio

  • In Italia (Valle d'Aosta): Punta Seehore (comune di Gressoney-La-Trinité) Mont de la Saxe e Courmayeur (Val Ferret)
  • In Francia: Col du Lautaret (Hautes-Alpes) et couloir de Taconnaz (massif du Mont Blanc, Haute-Savoie)

Tipi di rischi

Valanghe

Tematiche

Conoscenza dei fenomeni, Valutazione dei rischi, Opere di protezione, Previsione dei rischi, Ritorno di esperienza, Siti pilota

Obiettivi

Questo progetto ha per obiettivo di migliorare gli strumenti di pianificazione territoriale e di fornire dei mezzi tecnici per la costruzione in zone esposte a medio e basso pericolo di valanghe. Gli obiettivi specifici sono i successivo:

A. Realizzazione di stidi sperimentali per lo studio delle valanghe

B. Definizione dell'area e del volume di distacco di una valanga con specifico tempo di ritorno

C. Studio delle caratteristiche fisiche e meccaniche del manto nevoso nella zona di distacco e del deposito della valanga

D. Studio delle pressioni di impatto di una valanga su ostacoli di diversa forma e dimensione

E. Studio dell'interazione flusso - ostacolo

Metodologia

Attività previste:

1. Realizzazione di stidi sperimentali per lo studio della neve e delle valanghe

2. Caratterizzazione meccanica del manto nevoso

3. Valutazione dell'energia di distacco imposta dalle tecniche di distacco artificiale

4. Definizione dell'area e dei volumi di distacco delle valanghe

5. Studio della dinamica delle valanghe dense

6. Studio dell'interazione tra flussovalanghivo e ostacoli

7. Valorizzazione dei risultati e divulgazione

Risultati

Documenti

Progetto in corso (cf. links sotto)

Tipi di prodotti

Guida metodologica, Strumenti

Produzione scientifica

Produzione di conoscenze regionali e locali, Produzione di conoscenze teoriche

Utenti

a precisare

Ripercussioni

Progetto in corso

Pubblicazioni e comunicazioni

Articoli:

[1] "French Avalanche Research : Experimental test"  X. Ravanat, F. Ousset / International Snow Science Workshop de Davos 2009

[2] "Monitoring of Taconnaz avalanche path: pressure and velocity measurements on breaking mounds" F. Naaim-Bouvet, M. Naaim, H. Bellot, F. Ousset, F. Marine, P. Caccamo, T. Faug / EGU 2010, Autriche, 2-7 mai.

[3] "Lautaret full-scale avalanche experimental site terrestrial photogrammetry : preliminary developments" Soruco, A., Thibert, E., Vincent, C., Blanc, R., Heno, R./14th Alpine Glaciological Meeting, Milan, 26-27 March 2010-03-24

[4] "Photogrammétrie terrestre appliquée à la caractérisation des avalanches", Soruco, A.,  Vincent, C., Thibert, E., Ousset, F., Blanc, R/ SHF, Section de Glaciologie 31 mars-1er Avril 2010, Grenoble

[5] "A new experimental site for the study of snow avalanches in the Aosta Valley (NW-Italy)" V. Segor, M. Barbero, F. Barpi, M. Borri Brunetto, E. Bovet, A. Brulport, E. Ceaglio , B. Chiaia, D. Fassin, M. Freppaz, B. Frigo, D. Godone, M. Maggioni, O. Pallara, F. Torretta, D. Viglietti, A. Welf. Geophysical Research Abstracts Vol. 12, EGU2010-13989-2, 2010 EGU General Assembly 2010

[6] "Infrasound monitoring of snow avalanches in the Italian Alps" M. Ripepe, G. Ulivieri, E. Marchetti, I. Chiambretti, V. Segor, L. Pitet Geophysical Research Abstracts Vol. 12, EGU2010-PREVIEW, 2010 EGU General Assembly 2010

[7] "Predetermination of snow avalanches release depths using a Spatial Extreme statistical approach" J. Gaume, N.Eckert, G. Chambon, M. Naaim / EGU 2010, Vienne, Autriche, 2-7 mai.

[8] "Predetermination of snow avalanches release depths using a Finite Element Method" J. Gaume, G. Chambon, M. Naaim / Triggering of Rapid Mass Movements in Steep Terrains, Mechanisms and Risks 11 - 16 April 2010, Monte Verita, Ascona, Switzerland.

[9] "Influence of weak layer heterogeneity on slab avalanche release using a finite element method" Gaume J, Chambon G, Eckert N, Naaim M. /Proc. International Workshop on Bifurcation and Degradation in Geomaterials. 2011.

[10] "Interaction between soil and snow related to ground avalanche release: an experimental site in NW Italy" Ceaglio, E., Freppaz, M., Maggioni, M., Stanchi, S., Ferraris, S., Canone, D. e Zanini, E../. Triggering of Rapid Mass Movements in Steep Terrains, Mechanisms and Risks 11 - 16 April 2010, Monte Verita, Ascona, Switzerland.

[11] "Full-depth avalanches and soil erosion: an experimental site in NW Italy" Ceaglio, E., Freppaz, M., Maggioni, M., Filippa, G., Godone, D., Zanini. E.., Geophysical Research Abstracts, 2-7/05/2010/15565, 2010 EGU General Assembly 2010, Vienna

[12] "Small-scale laboratory tests on granular avalanches around an obstacle" P. Caccamo, B. Chanut, T. Faug, H. Bellot, F. Naaim-Bouvet / EGU 2010, Autriche, 2-7 mai.

[13] "Small-scale laboratory tests on granular avalanches overflowing a flat obstacle : flow regimes, dead zone and induced forces" Caccamo P., Chanut B., Faug T., Bellot H., Naaim-Bouvet F/Proceedings of the EPFL Doctoral Conference in Mechanics, 2010

[14] "A hydrodynamic formulation of snow avalanche drag coefficient", Naaim, M. et al., / International symposium on snow, ice and humanity in a changing climate, Sapporo, Japan 21-25 June 2010.

[15] "Impact energy of an avalanche on a structure", E. Thibert, D. Barroudi, Annals of Glaciology 51(54), 45-54, 2009.

[16] "A new model for snow avalanche dynamics based on non-Newtonian fluids" Bovet E., Chiaia B. e Preziosi L. - Meccanica Volume 45, Issue 6 (2010), Page 753-765

[17] "Numerical analysis of snow avalanche mechanics and of its interaction with structures" E. Bovet, B. Chiaia, and L. Preziosi. XIX Congresso AIMETA, Ancona, 14 - 17 settembre 2009

[18] "Two dimensional numerical analysis of snow avalanche interaction with structures"  E. Bovet, B. Chiaia, L.Preziosi, Geophysical Research Abstracts, Vol. 12, EGU2010-1857-1, 2010 EGU General Assembly 2010, Vienna.

[19] "Monitoring of snow avalanches in the Italian Alps" Ulivieri G., Ripepe M., Chiambretti I., Segor V., Pitet L. Dellavedova  P., International Snow Science Workshop, October 17-22, 2010 Lake Tahoe, Ca

[20] "French avalanche research: experimental test sites"
X. Ravanat, F. Ousset. International Snow Science Workshop, October 17-22, 2010 Lake Tahoe, Ca

[21] "Experimental analysis of snowpack effects induced by blasts" B. Frigo1, B. Chiaia1, M. Cardu, A. Giraudi, A. Godio, R. Rege. International Snow Science Workshop, October 17-22, 2010 Lake Tahoe, Ca

[22] "Interaction Avalanche-obstacle : a first attempt of comparison between a real case study and numerical simulation" Eloïse Bovet, Bernardino Chiaia1 and Luigi Preziosi, International Snow Science Workshop, October 17-22, 2010 Lake Tahoe, Ca

[23] "Numerical study of fracture arrest on snow cover" Chiaia B.M., Frigo, B., Frattura ed Integrità Strutturale, 14(2010), 45-51

 [24] "Snow metamorphism: A fractal approach" Anna Carbone, Bernardino M. Chiaia, Barbara Frigo, and Christian Türk, Physical review E 82, 036103 _2010


Altri:

"LabVIEW et le CompacRIO équipent le dispositif paravalanche de Taconnaz dans le cadre du projet DYNAVAL", F. Naaim-Bouvet et H. Bellot, Concours des meilleurs articles d'utilisateurs 2009 - National Instruments France.


Presentazioni:

  • Presentazioni al Workshop sulle valanghe del 11/11/2010 (online su RiskNat)

Pagine / siti web

Scheda progetto sul sito del programma ALCOTRA


Video "The Sound of the Avalanche": video and audio rendering of the impact of a snow avalanche on a test steel structure. Research project Dynaval, funded by the EU (Interreg Alcotra) through Regione Autonoma Valle d'Aosta. Research groups from Politecnico di Torino (DISTR) and Università di Torino (DIVAPRA)

 Sito web Irstrea (ex Cemagref):
- Suivi du dispositif paravalanche de Taconnaz

DynAval

Acronimo / Riferimento

DynAval

Titolo

Dinamica delle valanghe: distacco e interazione flusso / ostacoli

Durata

2009 - 2012

Programma

ALCOTRA 2007-2013

Riassunto

Il problema della gestione dei rischioi valanghivo è un problema commune in tutti i territori montani. La cooperazione tra paesi transfrontalieri dell'Arco Alpino permette a tali paesi di confrontarsi e collaborare per l'approfondimento di un problema comune.

Il progetto Dynaval semplice vuole la realizzazione e l'implementazione di siti sperimentali per lo studio delle valanghe, con particolare attenzione alla zona di distacco e di deposito. Il siti sperimentali per lo studio delle valanghe sono da sempre strumenti fondamentali per la comprensione della fisica di tali fenomeni. Dul territorio alpino ne estistono già, per esempio il sito del Col du Lautaret e di Tacconaz in Francia, ed il sito di Vallée de la Sionne in Svizzera.

Il progetto vuole studiare i processi che avengono nelle zone di distacco e di deposito delle valanghe, con lo scopo di approfondire le conoscenze sui volumi di distacco e sulle interazioni flusso valanghio - ostacoli nella zona di arresto, in modo da migliorare le procedure di perimetrazione delle aree esposte a fenomeni valanghivi.

Questo progetto semplice nasce nel quadro del progetto, in quanto con azioni pecifiche potrà fornire importanti dati in materia di rischi valanghivi, ed in particolare sui seguenti argomenti:

  • Linee guida per la progettazione e costruzione delle strutture esposte alle valanghe così come delle opere di protezione;
  • Miglioramento dei sistemi di supporto alla previzione del rischio valanghe attraverso la condivisione transfrontaliera in tempo reale dei dati e dei risultati delle catene di previsione;
  • Distacco artificiale delle valanghe: panorama dei metodi disponibili, valutazione della loro efficacia nei differenti contesti e miglioramento delle procedure operative:
  • Dinamica delle valanghe: analisi sperimentae in situ (siti sperimentali) e modellizazione.

Capofila

Regione Valle d'Aosta

Partner

CEMAGREF (Centre du Machinisme Agricole du Génie Rural des Eaux et des Forêts) UR ETNA (Erosion Torrentielle, Neige et Avalanches)

Osservatore: Service des forêts et du paysage du canton du Valais

Contatti

  • In Italia: Valerio SEGOR (Directeur de la Direction de l'aménagement hydrogéologique et des bassins de montagne), Tel. 0039 0165 276601 - Email : v.segor@regione.vda.it
  • In Francia: Florence NAAIM (Cemagref ETNA), Tél. (33) 4 76 76 27 09, florence.naaim@cemagref.fr

Bilancio totale del progetto

1.641.390 €

Quota FEDER (€)

1.093.165 €

Quota FEDER (%)

67%

Subappaltatori

Politecnico di Torino, Università degli Studi di Torino, Di.Va.P.R.A

Coordinamento

Regione Valle d'Aosta

Regioni coinvolte

Rhône-Alpes, PACA, Valle d'Aosta

Territori studiati

Hautes-Alpes (05), Isère (38), Haute-Savoie (74), Valle d'Aosta (regione)

Località di studio

  • In Italia (Valle d'Aosta): Punta Seehore (comune di Gressoney-La-Trinité) Mont de la Saxe e Courmayeur (Val Ferret)
  • In Francia: Col du Lautaret (Hautes-Alpes) et couloir de Taconnaz (massif du Mont Blanc, Haute-Savoie)

Tipi di rischi

Valanghe

Tematiche

Conoscenza dei fenomeni, Valutazione dei rischi, Opere di protezione, Previsione dei rischi, Ritorno di esperienza, Siti pilota

Obiettivi

Questo progetto ha per obiettivo di migliorare gli strumenti di pianificazione territoriale e di fornire dei mezzi tecnici per la costruzione in zone esposte a medio e basso pericolo di valanghe. Gli obiettivi specifici sono i successivo:

A. Realizzazione di stidi sperimentali per lo studio delle valanghe

B. Definizione dell'area e del volume di distacco di una valanga con specifico tempo di ritorno

C. Studio delle caratteristiche fisiche e meccaniche del manto nevoso nella zona di distacco e del deposito della valanga

D. Studio delle pressioni di impatto di una valanga su ostacoli di diversa forma e dimensione

E. Studio dell'interazione flusso - ostacolo

Metodologia

Attività previste:

1. Realizzazione di stidi sperimentali per lo studio della neve e delle valanghe

2. Caratterizzazione meccanica del manto nevoso

3. Valutazione dell'energia di distacco imposta dalle tecniche di distacco artificiale

4. Definizione dell'area e dei volumi di distacco delle valanghe

5. Studio della dinamica delle valanghe dense

6. Studio dell'interazione tra flussovalanghivo e ostacoli

7. Valorizzazione dei risultati e divulgazione

Risultati

Documenti

Progetto in corso (cf. links sotto)

Tipi di prodotti

Guida metodologica, Strumenti

Produzione scientifica

Produzione di conoscenze regionali e locali, Produzione di conoscenze teoriche

Utenti

a precisare

Ripercussioni

Progetto in corso

Pubblicazioni e comunicazioni

Articoli:

[1] "French Avalanche Research : Experimental test"  X. Ravanat, F. Ousset / International Snow Science Workshop de Davos 2009

[2] "Monitoring of Taconnaz avalanche path: pressure and velocity measurements on breaking mounds" F. Naaim-Bouvet, M. Naaim, H. Bellot, F. Ousset, F. Marine, P. Caccamo, T. Faug / EGU 2010, Autriche, 2-7 mai.

[3] "Lautaret full-scale avalanche experimental site terrestrial photogrammetry : preliminary developments" Soruco, A., Thibert, E., Vincent, C., Blanc, R., Heno, R./14th Alpine Glaciological Meeting, Milan, 26-27 March 2010-03-24

[4] "Photogrammétrie terrestre appliquée à la caractérisation des avalanches", Soruco, A.,  Vincent, C., Thibert, E., Ousset, F., Blanc, R/ SHF, Section de Glaciologie 31 mars-1er Avril 2010, Grenoble

[5] "A new experimental site for the study of snow avalanches in the Aosta Valley (NW-Italy)" V. Segor, M. Barbero, F. Barpi, M. Borri Brunetto, E. Bovet, A. Brulport, E. Ceaglio , B. Chiaia, D. Fassin, M. Freppaz, B. Frigo, D. Godone, M. Maggioni, O. Pallara, F. Torretta, D. Viglietti, A. Welf. Geophysical Research Abstracts Vol. 12, EGU2010-13989-2, 2010 EGU General Assembly 2010

[6] "Infrasound monitoring of snow avalanches in the Italian Alps" M. Ripepe, G. Ulivieri, E. Marchetti, I. Chiambretti, V. Segor, L. Pitet Geophysical Research Abstracts Vol. 12, EGU2010-PREVIEW, 2010 EGU General Assembly 2010

[7] "Predetermination of snow avalanches release depths using a Spatial Extreme statistical approach" J. Gaume, N.Eckert, G. Chambon, M. Naaim / EGU 2010, Vienne, Autriche, 2-7 mai.

[8] "Predetermination of snow avalanches release depths using a Finite Element Method" J. Gaume, G. Chambon, M. Naaim / Triggering of Rapid Mass Movements in Steep Terrains, Mechanisms and Risks 11 - 16 April 2010, Monte Verita, Ascona, Switzerland.

[9] "Influence of weak layer heterogeneity on slab avalanche release using a finite element method" Gaume J, Chambon G, Eckert N, Naaim M. /Proc. International Workshop on Bifurcation and Degradation in Geomaterials. 2011.

[10] "Interaction between soil and snow related to ground avalanche release: an experimental site in NW Italy" Ceaglio, E., Freppaz, M., Maggioni, M., Stanchi, S., Ferraris, S., Canone, D. e Zanini, E../. Triggering of Rapid Mass Movements in Steep Terrains, Mechanisms and Risks 11 - 16 April 2010, Monte Verita, Ascona, Switzerland.

[11] "Full-depth avalanches and soil erosion: an experimental site in NW Italy" Ceaglio, E., Freppaz, M., Maggioni, M., Filippa, G., Godone, D., Zanini. E.., Geophysical Research Abstracts, 2-7/05/2010/15565, 2010 EGU General Assembly 2010, Vienna

[12] "Small-scale laboratory tests on granular avalanches around an obstacle" P. Caccamo, B. Chanut, T. Faug, H. Bellot, F. Naaim-Bouvet / EGU 2010, Autriche, 2-7 mai.

[13] "Small-scale laboratory tests on granular avalanches overflowing a flat obstacle : flow regimes, dead zone and induced forces" Caccamo P., Chanut B., Faug T., Bellot H., Naaim-Bouvet F/Proceedings of the EPFL Doctoral Conference in Mechanics, 2010

[14] "A hydrodynamic formulation of snow avalanche drag coefficient", Naaim, M. et al., / International symposium on snow, ice and humanity in a changing climate, Sapporo, Japan 21-25 June 2010.

[15] "Impact energy of an avalanche on a structure", E. Thibert, D. Barroudi, Annals of Glaciology 51(54), 45-54, 2009.

[16] "A new model for snow avalanche dynamics based on non-Newtonian fluids" Bovet E., Chiaia B. e Preziosi L. - Meccanica Volume 45, Issue 6 (2010), Page 753-765

[17] "Numerical analysis of snow avalanche mechanics and of its interaction with structures" E. Bovet, B. Chiaia, and L. Preziosi. XIX Congresso AIMETA, Ancona, 14 - 17 settembre 2009

[18] "Two dimensional numerical analysis of snow avalanche interaction with structures"  E. Bovet, B. Chiaia, L.Preziosi, Geophysical Research Abstracts, Vol. 12, EGU2010-1857-1, 2010 EGU General Assembly 2010, Vienna.

[19] "Monitoring of snow avalanches in the Italian Alps" Ulivieri G., Ripepe M., Chiambretti I., Segor V., Pitet L. Dellavedova  P., International Snow Science Workshop, October 17-22, 2010 Lake Tahoe, Ca

[20] "French avalanche research: experimental test sites"
X. Ravanat, F. Ousset. International Snow Science Workshop, October 17-22, 2010 Lake Tahoe, Ca

[21] "Experimental analysis of snowpack effects induced by blasts" B. Frigo1, B. Chiaia1, M. Cardu, A. Giraudi, A. Godio, R. Rege. International Snow Science Workshop, October 17-22, 2010 Lake Tahoe, Ca

[22] "Interaction Avalanche-obstacle : a first attempt of comparison between a real case study and numerical simulation" Eloïse Bovet, Bernardino Chiaia1 and Luigi Preziosi, International Snow Science Workshop, October 17-22, 2010 Lake Tahoe, Ca

[23] "Numerical study of fracture arrest on snow cover" Chiaia B.M., Frigo, B., Frattura ed Integrità Strutturale, 14(2010), 45-51

 [24] "Snow metamorphism: A fractal approach" Anna Carbone, Bernardino M. Chiaia, Barbara Frigo, and Christian Türk, Physical review E 82, 036103 _2010


Altri:

"LabVIEW et le CompacRIO équipent le dispositif paravalanche de Taconnaz dans le cadre du projet DYNAVAL", F. Naaim-Bouvet et H. Bellot, Concours des meilleurs articles d'utilisateurs 2009 - National Instruments France.


Presentazioni:

  • Presentazioni al Workshop sulle valanghe del 11/11/2010 (online su RiskNat)

Pagine / siti web

Scheda progetto sul sito del programma ALCOTRA


Video "The Sound of the Avalanche": video and audio rendering of the impact of a snow avalanche on a test steel structure. Research project Dynaval, funded by the EU (Interreg Alcotra) through Regione Autonoma Valle d'Aosta. Research groups from Politecnico di Torino (DISTR) and Università di Torino (DIVAPRA)

 Sito web Irstrea (ex Cemagref):
- Suivi du dispositif paravalanche de Taconnaz

Banca dati progetti
Fondo Europeo di Sviluppo Regionale Alcotra - Insieme oltre i confini Governo italiano Regione Valle d'Aosta Regione Piemonte Rhône-Alpes Dreal Rhône-Alpes
Provincia di Imperia Regione Liguria Région Paca Provincia di Cuneo Conséil Général Alpes Maritimes Dreal PACA
Conseil Général de la Savoie Conseil Général de Haute-Savoie Canton du Valais Bureau de Recherches Géologiques et Minières Centre Méditerranéen de l'Environnement Provincia di Torino